Pidoni fritti detti anche Pituni o Pitoni

Preparazione

  1. Lava e taglia i pomodori a dadini, aggiungi un pizzico di sale e poi mettili a sgocciolare in uno scolapasta in modo che perdano l’eccesso di acqua di vegetazione.
  2. Lava l’insalata riccia e asciugala accuratamente, poi tagliala a striscioline.
  3. Taglia il formaggio a bastoncini.
  4. Sciogli il lievito nell’acqua tiepida.
  5. Forma una fontana su un piano di lavoro setacciando le due farine e il sale, unisci lo strutto e comincia a impastare versando l’acqua, e proseguendo poi a lavorare l’impasto per circa 20 minuti. La pasta non dovrà essere né collosa e neanche troppo dura.
  6. Dividi questo impasto gonfio di aria in tanti pezzetti a forma di palline da ping pong e stendile con il matterello in uno strato sottile.
  7. Poni su ogni strato di pasta un poco di insalata, un poco di pomodori, qualche striscia di formaggio, una acciuga e un pizzico di pepe.
  8. Chiudi l’impasto a metà facendo fuoriuscire tutta l’aria e stringi i bordi con l’aiuto di una forchetta, spingendo i rebbi per serrare il pidone.
  9. Prosegui così fino a terminare gli ingredienti.
  10. Metti abbondante olio per friggere in una pentola capiente, fallo scaldare e poi friggi i pitoni dopo averli fatti riposare almeno 5 minuti. Questi calzoni dovranno galleggiare nell’olio, durante la cottura, fino a che saranno dorati.
  11. Scolali su carta assorbente e servili tiepidi.

Buon Appetito!

Ingredienti

Dosi per 4 persone:

500 grammi di farina 00 più un’altra manciata per stendere
150 grammi di semola rimacinata
50 grammi di strutto per dolci
10 grammi di sale
1 cubetto di lievito di birra
2 litri di olio di semi per friggere
200 grammi di acqua tiepida
500 grammi di pomodori
500 grammi di insalata riccia (scarole)
300 grammi di Tuma o altro formaggio a pasta filata
12 filetti di acciughe sott’olio
Sale
Pepe nero