Ode al gelato. Soprattutto se a marchio.

Come nasce un prodotto a marchio privato?

La ricerca del prodotto perfetto è infinita. Pensare, studiare, progettare, creare: elementi imprescindibili del processo di creazione di un prodotto a marchio privato (private label).

Il gelato Terre e Tesori di Sicilia

Ecco come nascono i Gelati artigianali Terre e Tesori di Sicilia, realizzati per Ard Discount: la scelta accurata di materie prime e l’attenzione alla qualità rendono questi nuovi gelati un prodotto d’eccellenza alla portata di tutti.

Settore #Food: i #gelati

La scelta del fornitore – collaborativo e strutturato – è uno degli ingredienti principali della creazione di un prodotto di successo, insieme alla scelta della formula (ricettazione), che è la base effettiva della riuscita di un qualsivoglia prodotto. Le aziende che lavorano nel pieno rispetto degli standard qualitativi riescono a garantire un prodotto finale che incontra il gusto dei consumatori, con un occhio particolare alla sicurezza e alla salute.

La ricetta

La ricetta e la relativa personalizzazione sono elementi importantissimi: l’utilizzo di materie prime adeguate è evidente nella differenza tra gelati a base di acqua, siero, grassi e aromi artificiali e quelli a base di latte, grassi e aromi ed essenze naturali.

Il gusto pieno, ricco al palato, persistente in bocca e bilanciato a livello organolettico restituisce un prodotto completo e autentico nei profumi e nei sapori.

Il gelato è squisito. E’ un peccato che non sia illegale. (Voltaire)

Il packaging

Contrariamente al proverbio, qui anche l’abito fa il monaco: la scelta di un pack moderno, accattivante, con il prodotto a vista e un coperchio che si fa identificare facilmente nel banco freezer, sono elementi essenziale per la buona riuscita del prodotto.

Il logo richiama subito – nel naming e nel pittogramma – la territorialità del prodotto; il disegno vettoriale attorno richiama immediatamente, nella mente del consumatore, i prodotti in ceramica locale apprezzati a livello universale; font chiari e leggibili permettono l’immediata riconoscibilità e leggibilità dell’etichetta.

Da qui parte il lavoro di un buon Product Manager: pensare, studiare, progettare, creare. E, ovviamente, assaggiare un buon #gelato.

 

Articolo a cura di Gabriele Barra

linkedin.com/in/gabrielebarra